Portami a Porto!

Direzione Portogallo, un paese pieno di colori, cultura, usanze e cibo, tutte racchiuse in una piccola città: Porto, calorosa, nel vero senso della parola, in inverno il clima è mite, a tratti piovoso, e la sua aria gotica ricorda quasi una Edimburgo tropicale.

20180120_111120.jpg

Appena arrivate con il treno alla stazione di São Bento, sembrava di essere sbarcate a Hogwarts, una piccola stazione ferroviaria, resa ancora più mistica da un cielo cupo. È lei, l’affascinante stazione di cui tanto si parla, famosa per i suoi azulejos, mattonelle di ceramica decorate in bianco e blu che spesso ritroverete come ornamento di diverse abitazioni e strutture, simbolo del made in Portugal 😉. Tante le cose da vedere, le esperienze da fare, ma nella nostra lista “must to do” non c’era posto per tutto, il tempo era quel che era, e quindi abbiamo dovuto optare per un classico ma frizzante tour alla scoperta di una Porto che ci ha sorprese.

Siamo partite dalla famosa Libreria Lello, una delle librerie più antiche d’Europa, piccola, carina ma niente di eccezionale, prezzo d’ingresso 4 €. Pochi entrano perché realmente interessati all’acquisto di un libro, tanti, tantissimi i turisti, sarà quasi impossibile portare a casa uno scatto da perfetto fotoreporter o instagrammer, ma pazienza.

Uscite, è stato un continuo passeggiare con il naso all’insù, siamo rimaste estasiate da tutto, dalla Sé do Porto alla Torre dos Clérigos e poi lui, un maestoso palazzo in stile neoclassico: il Palácio da Bolsa, proprio accanto alla più famosa Igreja de São Francisco.

Non dimentichiamoci, poi, di essere in Portogallo, anche qui come a Lisbona, i tram sono davvero un must. In particolare, non potrete lasciare la città senza prima essere saliti sul tram 1, che vi porterà fino al faro sull’oceano. Potete salire sullo storico tram dalla fermata davanti l’Igreja de São Francisco e scendere al capolinea, Passeio Alegre. A pochi metri da qui troverete il Farol de Felgueiras, non scordatevi di munirvi di cappuccio o ombrello perché qui l’oceano è in tempesta anche nei giorni di sole, la forza delle onde che si infrangono sul faro è spettacolare.

Ma non ci siamo certo dimenticate della fama che Porto ha in tutto il mondo: il suo vino è divino 😉 e allora perché non visitare una delle più (o più di una 😉) famose cantine di produzione del vino Porto? Si trovano a Vila Nova de Gaia, sulla sponda opposta del fiume Douro rispetto alla città di Porto, raggiungibile facilmente a piedi attraversando il Ponte Dom Luís I, ponte costruito da Eiffel. Ci sono tantissime cantine: da Sandeman a Ramos Pinto. E se il suo vino è famoso in tutto il mondo, siamo rimaste sorprese dalla scoperta del Ponte de Arrábida: sapevate che si può scalare un ponte? Se non soffrite di vertigini ed il tempo è migliore di quello che abbiamo trovato noi, non perdete l’occasione. Arrivati in cima, oltre ad una vista magnifica, ci sarà un cicchetto di Ginjinha ad aspettarvi, liquore tipico portoghese, e per i più “vertiginosi”, questo sì che fa dimenticare la paura 😉.

Alla sera la città diventa ancora più bella, è vero che è poco illuminata, e tenere gli occhi aperti non è un optional, specie se tra una salita e una discesa ci si ritrova in vicoli isolati, ma quel buio predominante dell’intera cittadina va via via a prendere vita nei pressi della Ribeira, dove vedrete che il giorno non sembra mai essere finito, luci ovunque che si riflettono nell’acqua del fiume Douro e la vista dal Ponte Dom Luís I adesso sì che lascia senza fiato. Porto è una città magnifica che si divide tra classico e moderno, è particolare e, nel suo genere, a dir poco unica, è nord e sud messi insieme, tra palme e funicolari (Funicular dos Guindais), Porto accontenta tutti, amanti della montagna e del mare.

Seguiteci sui nostri social Instagram, Facebook e Twitter!

Pubblicato da

Giulia e Martina, amiche e viaggiatrici folli, assetate di avventura, pronte insieme a girare il mondo, alla scoperta dei mille colori, profumi, suoni che esso ha da offrire. Viviamo la vita viaggiando. Segni particolari? Una voglia di mondo sul cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...