Edimburgo: la città che ti ruba il cuore

Quando la realtà supera la fantasia, il film che spesso ci costruiamo su qualcosa di sconosciuto, non è come ce lo aspettiamo, rimaniamo spesso sbalorditi positivamente, altre volte invece, abbiamo una forte delusione. Noi non ci aspettavamo nulla, solo il tintinnio della pioggia, fitta, interminabile, che ci avrebbe trasmesso malinconia. Eppure, arrivate, è scoppiata la scintilla: Edimburgo è stato il nostro amore a prima vista!

La musica folk, emessa da quelle magnifiche cornamuse, ci faceva battere il cuore forte forte, ci immergeva in uno scenario gotico, la foschia e la pioggia ci piacevano, rendevano la città unica e contribuivano a creare un’aura misteriosa su di essa. Ci siamo innamorate dei tradizionalisti scozzesi, con i loro kilt, del continuo via vai di gente che inondava le strade della città, del verde che trasmetteva gioia, vita, dei canti in compagnia di sconosciuti nei pubs di Grassmarket, con una birra in mano ed un sorriso in viso, ce la siamo goduta al cento per cento.

Un clima nordico riscaldato dalla cordialità degli scozzesi. Tralasciate le chiome rosse, ci siamo da subito mimetizzate tra la folla di Princes Street, tra artisti di strada e negozi fashion, un giro sulla ruota panoramica e non abbiamo resistito al super calorico shortbread, i tipici biscotti al burro o burro con biscotti, in ogni caso il burro è protagonista nel gusto, ve lo assicuriamo. Indimenticabile la visita all’Edinburgh’s Camera Obscura, anche detto Museo delle Illusioni Ottiche, con il nostro mood alla Peter Pan non potevamo perdercelo, non fa niente se non accompagniamo alcun bambino, sembravamo più piccole e divertite di loro, ognuno ha gli anni che si sente, no 😉?


Siamo state rapite dal mistero che aleggiava intorno a quel miglio di strada, Royal Mile, che va dal Castello alla Residenza estiva della Regina, affascinate dai tour di fantasmi che venivano fatti al crepuscolo, ma ci siamo anche stancate con la lunga camminata per arrivare in cima all’Arthur’s Seat. Non demordete, la vista mozzafiato ripaga la fatica. Sarete solo voi e il vento, magari nei mesi più caldi munitevi di panini e acqua, lì sul cucuzzolo della collina un picnic non è niente male. Ma la vera grande sorpresa è stato Calton Hill, raggiungibile da un sentiero voluto fortemente dal filosofo scozzese David Hume. Qui finalmente ci siamo trovate face to face con il Dugald Stewart Monument, abbiamo ammirato da vicino l’imponenza del National Monument, che richiama palesemente il Partenone di Atene, e la torre dell’ammiraglio Nelson.


Ore 17, quale miglior modo di prendersi un break in Inghilterra? Dritte al The Elephant House per un tè o un caffè lungo in pieno stile J. K. Rowling, non scordatevi di fare una puntatina al bagno, per gli amanti di Harry Potter è un must. Incontentabili, non abbiamo resistito al deep-fried Mars bar, Mars impastellato e fritto, un gusto particolare ma niente male, certo… è una bomba calorica. Questi inglesi amano lo junk food, tra fish & chips, Mars fritto e biscotti al burro c’è l’imbarazzo della scelta per una dieta anti-slim. Non ci siamo fatte mancare un assaggio di haggis, il piatto scozzese per antonomasia, di cui ci è bastato l’odore per capire che non ci sarebbe piaciuto, per nostra fortuna non siamo rimaste a digiuno, la colazione era bella ricca: black pudding, salsicce, fagioli, e molto altro. In questo tour gastronomico ci mancava solo del buon whisky scozzese per fare l’en plein.


Voi vi siete mai innamorati di qualche città? E di Edimburgo che pensate? Il nostro di certo non è un fuoco di paglia, see you soon Edinburgh.

Seguiteci sui nostri social InstagramFacebook e Twitter!

Pubblicato da

Giulia e Martina, amiche e viaggiatrici folli, assetate di avventura, pronte insieme a girare il mondo, alla scoperta dei mille colori, profumi, suoni che esso ha da offrire. Viviamo la vita viaggiando. Segni particolari? Una voglia di mondo sul cuore.

11 risposte a "Edimburgo: la città che ti ruba il cuore"

  1. Di tutte le città che abbiamo visto finora, Edimburgo è quella che più ci è piaciuta❤️ Siamo partiti senza aspettative ma siamo tornati entusiasti! Noi ci abbiamo lasciato il cuore, non c’è giorno in cui non pensiamo di tornarci (noi addirittura abbiamo pensato di andarci a vivere ahah!) Buona domenica ragazze ❤️

    Mi piace

  2. Sto progettando un viaggio ad Edimburgo e dopo aver letto questo articolo non vedo l’or di partire.
    Ho letto bene?? Hai detto Mars frittoo?? DEVO provarlo assolutamente!!
    E come dimenticare una visita al cafè in cui è nato Harry Potter 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...